Category Archives: I nostri consigli

PERCHE’ IL CONIGLIO FA LA PIPI’ SUL DIVANO

PERCHE' IL CONIGLIO FA LA PIPI' SUL DIVANO - Allevamento conigli Nani

 Molto spesso accade che un coniglio abbia acquisito la buona abitudine di non fare i propri bisogni fuori dalla lettiera ma anche quella un po’ meno buona di fare pipì sul divano.

Molti di voi mi chiamano chiedendomi il perché di questa azione e la motivazione è questa.

I conigli nascono in natura in gruppi di 5/6 membri ed ognuno di loro ha un odore che lo rende unico e diverso da un altro. Quando un coniglio viene acquistato e portato in una casa, specie se non ha un compagno, riconosce i propri padroni come parti del suo gruppo e si sente anche lui un membro a tutti gli effetti sviluppando quindi la necessità di marcare con il suo odore i posti dove ci sono gli odori più marcati degli altri membri, in questo caso il divano o anche il letto.

Questa è una brutta abitudine se la si vede dal lato pratico di dover poi ovviamente pulire il divano, ma da un altro posso assicurarvi che è un fatto sociologico molto positivo perché significa che il vostro coniglietto si è integrato perfettamente nella vostra famiglia a tal punto da volerne far parte marcando con il proprio odore i posti impregnati dei vostri, è come se vi dicesse: OK IO VI HO ACCETTATO E VI RAGALO IL MIO ODORE!! Ricordatevi che un coniglio ha un olfatto molto sviluppato e se per voi un divano non emana alcun odore, per un coniglio invece è il contrario.

In ogni caso sarebbe meglio brontolare ogni volta che l’animale sporca fuori dalla sua lettiera altrimenti potrebbe acquisirla come abitudine senza cambiarla più.

di Valentina Vignoli – Allevatore

SI ALLA VACCINAZIONE

SI ALLA VACCINAZIONE - Allevamento conigli Nani

Vaccinare i conigli è una protezione in pù che ogni padrone dovrebbe rispettare per il benessere del proprio coniglio.

Ci sono dei rivenditori di animali che danno una vera e propria disinformazione sulla questione asserendo che la vaccinazione non sia assolutamente necessaria, così facendo rassicurerà il possibile acquirente del coniglietto che lo comprerà e se ne andrà via contento perché non dovrà spendere una lira di veterinario, convinto, dall’assoluta “sapienza del negoziante” (che nel frattempo gli ha venduto un maschio per femmina!!??) di non doverlo mai vaccinare.

I conigli vanno vaccinati contro due patologie specifiche, la Malattia Emorragica del Coniglio e contro la Mixomatosi. Il primo vaccino va fatto a due mesi e dopo sarà necessario fare un richiamo ogni sei mesi. Il Libretto Sanitario del vostro coniglio dovrà essere conservato con cura e riportato dal medico ad ogni scadenza semestrale per il richiamo. Il medico compilerà il libretto con la data della vaccinazione e scriverà inoltre la prima data utile per la prossima.

Spesso si pensa che tenere un coniglio in casa lo renda immune dai virus, non è così. I virus specifici del conigli vengono trasmessi da vettori quali: pulci, zanzare, mosche che posso arrivare sia dall’aria, sia veicolati dalle nostre scarpe, quindi anche i conigli che vivono in appartamento senza uscire, sono lo stesso a rischio contagio.

La spesa di una vaccinazione varia dai 20 ai 30 euro, dipende dalla clinica che effettua la vaccinazione, ma è sicuramente una spesa insignificante rispetto al grande beneficio che ne deriva.

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI!

La Stalla dei Conigli è contraria all’acquisto di animali in negozi o mercati ambulanti, vi suggeriamo di rivolgervi sempre ad un allevamento in regola, soprattutto con le norme igenico-sanitarie. La scelta dell’allevamento si deve basare soprattutto sulla figura dell’allevatore che deve essere assolutamente una persona competente affinchè possiate ricevere tutte le nozioni di base per la cura del vostro cucciolo, prima e dopo l’acquisto. State attenti soprattutti agli annunci di vendita che trovate su internet, ce ne sono molti ma rivolgetevi solo a chi può garantirvi la massima serietà.

Se decidete invece di rivolgervi ad un negoziante, chiedete sempre la garanzia di acquistare un coniglio nano, per cui è importante che il negoziante sappia da dove provengono i conigli in vendita e se i genitori sono di razza nana, non devono superare 1.5 / 1.8kg di peso da adulti. Se il coniglio ha gli occhi chiusi o non bene aperti significa che è malato o è stato tolta dalla madre troppo presto poiché i conigli ancora molto piccoli si vendono meglio, quindi non lo prendete. Controllate se l’interno del padiglione auricolare è pulito, se notate delle crosticine può essere rogna, meglio lasciarlo stare anche se facilmente curabile con uno spray acaricida. Controllate che la parte dell’orifizio anale sia pulita e che non vi siano residui di feci liquide, potrebbe essere diarrea ed il coniglio potrebbe purtroppo morire entro pochi giorni. Se prendendo in braccio il coniglio sentite le ossa troppo in evidenza con poco strato di grasso, significa che non si è ben nutrito negli ultimi giorni e potrebbe stare male. La cosa fondamentale è che continuate a nutrire il vostro coniglio con il tipo di pellet che ha usato il venditore durante la sua permanenza nel negozio poiché un repentino cambio di alimentazione potrebbe creare problemi intestinali con conseguente morte dell’animale: 3 conigli su 5 muoiono per un’errata alimentazione. Importante sapere che la maggior parte dei venditori non riescono a riconoscere il sesso del coniglio, non vi meravigliate quindi se alla vostra coniglietta scenderanno i testicoli! Per sicurezza portate il coniglio da un veterinario specializzato in animali esotici che vi dirà con certezza se trattasi di maschio o femmina.
Dimenticavo, chiedete sempre l’età del coniglio. Generalmente i negozianti non ne hanno idea e tendono a dire che hanno almeno tre mesi così che da far credere che sia già grande e che non cresca più, ma in genere sono piccolissimi, non arrivano ad un mese e mezzo. Comunque se la sua grandezza è uguale o più piccola al palmo della vostra mano, il coniglio non supera sicuramente il mese di età, se invece è molto molto piccolo non lo prendete perchè è stato tolto dalla madre troppo presto e al 60% morirà.
NON FATEVI FREGARE…!!!!

PERCHE’ IL CONIGLIO FA LA PIPI’ SUL DIVANO

PERCHE' IL CONIGLIO FA LA PIPI' SUL DIVANO - Allevamento conigli Nani

 

Molto spesso accade che un coniglio abbia acquisito la buona abitudine di non fare i propri bisogni fuori dalla lettiera ma anche quella un po’ meno buona di fare pipì sul divano.

Molti di voi mi chiamano chiedendomi il perché di questa azione e la motivazione è questa.

I conigli nascono in natura in gruppi di 5/6 membri ed ognuno di loro ha un odore che lo rende unico e diverso da un altro. Quando un coniglio viene acquistato e portato in una casa, specie se non ha un compagno, riconosce i propri padroni come parti del suo gruppo e si sente anche lui un membro a tutti gli effetti sviluppando quindi la necessità di marcare con il suo odore i posti dove ci sono gli odori più marcati degli altri membri, in questo caso il divano o anche il letto.

Questa è una brutta abitudine se la si vede dal lato pratico di dover poi ovviamente pulire il divano, ma da un altro posso assicurarvi che è un fatto sociologico molto positivo perché significa che il vostro coniglietto si è integrato perfettamente nella vostra famiglia a tal punto da volerne far parte marcando con il proprio odore i posti impregnati dei vostri, è come se vi dicesse: OK IO VI HO ACCETTATO E VI RAGALO IL MIO ODORE!! Ricordatevi che un coniglio ha un olfatto molto sviluppato e se per voi un divano non emana alcun odore, per un coniglio invece è il contrario.

In ogni caso sarebbe meglio brontolare ogni volta che l’animale sporca fuori dalla sua lettiera altrimenti potrebbe acquisirla come abitudine senza cambiarla più.

di Valentina Vignoli – Allevatore